ItaliaItaliaExtra IT Lun - Sab 08:00-19:00 +39-3517622706 Mon - Sat 8:00-19:00 +39-3517622706
info@studiotecnicoria.com
Consulenza e Formazione
Sicurezza sul Lavoro ed Antincendio
Advice
Contenziosi e Precontenziosi
Shop Online
100% Pagamenti sicuri
Contatti

Sorveglianza Estintori. Cosa fare?

Studio Tecnico Ria - Dott. Luigi Ria > Antincendio > Sorveglianza Estintori. Cosa fare?

La sicurezza antincendio è un aspetto cruciale per la protezione di persone e beni in qualsiasi ambiente. Tra le misure più comuni per garantire una risposta tempestiva agli incendi, troviamo l’uso degli estintori. Tuttavia, la loro efficacia dipende fortemente dalla corretta manutenzione e sorveglianza. La normativa UNI 9994-1:2013 fornisce indicazioni dettagliate su come gestire la sorveglianza degli estintori, garantendo che siano sempre pronti per l’uso in caso di emergenza.

Cos’è la Normativa UNI 9994-1:2013?

La UNI 9994-1:2013 è una norma tecnica italiana che definisce i requisiti per la manutenzione e la sorveglianza degli estintori portatili e carrellati. L’obiettivo principale è garantire che gli estintori siano in condizioni ottimali di funzionamento per affrontare efficacemente un incendio al momento del bisogno.

Sorveglianza degli Estintori: Cosa Dice la Normativa

La sorveglianza degli estintori, secondo la UNI 9994-1:2013, comprende una serie di attività volte a verificare la presenza e l’accessibilità degli estintori, nonché il loro stato generale. Queste attività devono essere svolte dagli Addetti alle Emergenze Antincendio con una frequenza regolare per assicurarsi che gli estintori siano pronti all’uso in caso di emergenza.

Frequenza delle Ispezioni

La normativa stabilisce che la sorveglianza degli estintori deve essere effettuata con cadenza mensile. Questo significa che, almeno una volta al mese, è necessario controllare ogni estintore presente nell’edificio o area di competenza.

Attività di Sorveglianza

Le principali attività di sorveglianza previste dalla normativa includono:

  1. Verifica della Presenza e dell’Accessibilità:

    • Gli estintori devono essere presenti nelle posizioni designate e devono essere facilmente accessibili in caso di necessità. Devono essere posizionati in modo visibile e privo di ostacoli.
  2. Controllo dell’Integrità:

    • Gli estintori devono essere integri, senza segni di danni visibili o perdite di agenti estinguenti. È importante verificare l’assenza di ammaccature, ruggine, o altre forme di danneggiamento che potrebbero compromettere il funzionamento dell’estintore.
  3. Verifica della Pressione:

    • Per gli estintori a pressione permanente, è necessario controllare l’indicatore di pressione per assicurarsi che rientri nei limiti operativi indicati dal produttore.
  4. Controllo del Sigillo:

    • Gli estintori devono essere dotati di sigillo di sicurezza, che garantisce che non siano stati utilizzati o manomessi. Il sigillo deve essere intatto e non danneggiato.
  5. Etichetta di Manutenzione:

    • È essenziale verificare che l’etichetta di manutenzione sia presente e aggiornata, riportando le date degli ultimi interventi di manutenzione e la prossima scadenza.
  6. Verifica dello Stato della Carica:

    • Controllare che l’estintore sia carico e che il peso sia conforme a quanto specificato dal produttore.

La sorveglianza degli estintori è un elemento fondamentale per la sicurezza antincendio, e la normativa UNI 9994-1:2013 fornisce linee guida dettagliate per garantire che gli estintori siano sempre pronti all’uso. Seguendo queste indicazioni, è possibile ridurre significativamente i rischi legati agli incendi e proteggere efficacemente persone e beni.

Per ulteriori informazioni sulla normativa e su come implementare un efficace programma di sorveglianza e manutenzione degli estintori, contattaci per una consulenza personalizzata.

About the author

Consulente e Formatore sulla Sicurezza sul Lavoro ed Antincendio.

Leave a Reply