ItaliaItaliaExtra IT Lun - Sab 08:00-19:00 +39-3517622706 Mon - Sat 8:00-19:00 +39-3517622706
info@studiotecnicoria.com
Consulenza e Formazione
Sicurezza sul Lavoro ed Antincendio
Advice
Contenziosi e Precontenziosi
Shop Online
100% Pagamenti sicuri
Contatti

Manutenzione Estintori. Cosa dice la Normativa

Studio Tecnico Ria - Dott. Luigi Ria > Antincendio > Manutenzione Estintori. Cosa dice la Normativa
Antincendio

La normativa UNI 9994:1 – 2013 prevede quattro step di manutenzione per gli estintori portatili.

La fase di sorveglianza viene svolta dagli addetti alle emergenze antincendio. Consiste in un mero controllo visivo per verificare la presenza dell’estintore, collocazione, integrità, pressione, presenza del cartello,

La fase di controllo ha cadenza semestrale e deve essere eseguita da personale qualificato.

La revisione deve essere effettuata da personale qualificato. Consiste in una serie di interventi tecnici, effettuata con periodicità non maggiore di quella indicata dalla tabella sotto tramite l’effettuazione dei seguenti accertamenti:

  • esame interno dell’apparecchio
  • controllo funzionale di tutte le parti
  • controllo dei componenti;pescante,tubi flessibili,ugelli etc.
  • sostituzione dei dispositivi di sicurezza se presenti – sostituzione dell’agente estinguente
  • sostituzione delle guarnizioni – sostituzione della valvola erogatrice per gli estintori a biossido di carbonio
  • rimontaggio dell’estintore in perfetto stato di efficienza

Durante la fase di revisione su tutti gli estintori portatili e carrellati la data della revisione ( mese e anno) e la denominazione dell’azienda che l’ha effettuata deve essere riportata sia all’interno che all’esterno dell’estintore.

Ogni 5 anni, durante la fase di revisione degli estintori a biossido di carbonio, portatili e carrellati, la valvola erogatrice deve essere sostituita.

Tipologia di EstintoreFrequenza Revisione
Estintori a polvereOgni 3 anni
Estintori a biossido di carbonio (CO2)Ogni 5 anni
Estintori ad acqua o a schiuma con agente premiscelato con serbatoi in acciaio inox o LEGA DI ALLUMINIOOgni 4 anni
Estintori ad acqua o a schiuma contenenti solo acqua ed eventuali altri additivi in cartuccia sigillata.  Ogni 4 anni
Estintori ad acqua o a schiuma con serbatoi in acciaio al carbonio plastificatoOgni 2 anni
Estintori ad idrocarburi alogenatiOgni 6 anni

Consiste in una misura di prevenzione atta a verificare la stabilità del serbatoio o della bombola dell’estintore in quanto facente parte di apparecchi a pressione. La fase di collaudo viene eseguita da personale qualificato.
In occasione del collaudo dell’estintore ( sia portatile che carrellato) la valvola erogatrice deve essere sostituita. La data del collaudo deve essere riportata all’interno e all’esterno dell’estintore.

Tipologia di EstintoreFrequenza Collaudo 
Estintori a polvereOgni 12 anni
Estintori a biossido di carbonio (CO2)Ogni 10 anni
Estintori ad acqua o a schiuma con serbatoi in acciaio inoxOgni 12 anni
Estintori ad acqua o a schiuma con serbatoi in acciaio al carbonio plastificatoOgni 6 anni
Estintori ad idrocarburi alogenatiOgni 12 anni
About the author

Consulente e Formatore sulla Sicurezza sul Lavoro ed Antincendio.

Leave a Reply